Menu
A+ A A-

Google segnala il tuo sito come sicuro (o non sicuro) se usi il protocollo HTTPS e un certificato SSL

Per aiutare gli utenti a navigare sul web in modo sicuro, Google Chrome indica se il tuo sito è sicuro (o non) con un'icona verde o rossa nella barra degli indirizzi.

Storicamente, Google Chrome non ha etichettato in modo esplicito le connessioni HTTP come non sicure, ma a partire da gennaio 2017 (con Google Chrome v.56), marcherà le pagine HTTP che raccolgono le password o carte di credito come non sicure, come parte di un piano a lungo termine per contrassegnare tutti i siti HTTP come non sicuri. (Leggi qui la nota ufficiale di Google)

chrome56 sito non sicuro

Google Chrome attualmente indica le connessioni HTTP con un indicatore neutro. Questo tuttavia non riflette la vera mancanza di sicurezza per le connessioni HTTP. Quando si carica un sito web su HTTP, qualcun altro sulla rete può guardare o modificare il sito prima che arrivi a voi.

Una parte sostanziale del traffico web è passata a HTTPS velocemente, e l'uso di HTTPS è costantemente in aumento. Google ha recentemente raggiunto un importante traguardo con oltre la metà delle pagine caricate da Google Chrome da desktop ora servite su HTTPS. Inoltre, dal quando Google ha pubblicato il suo rapporto HTTPS nel mese di febbraio 2016, più di 12 dei top 100 siti web hanno cambiato la loro impostazione predefinita da HTTP a HTTPS.

Gli studi dimostrano che gli utenti non percepiscono la mancanza di una icona "sicuro" come un avvertimento, e diventano ciechi per gli avvisi che si verificano troppo di frequente. Il piano di Google, che avverrà a passi graduali, è quello di etichettare i siti HTTP in modo più chiaro e preciso segnalandoli come non sicuri, in base a criteri sempre più stringenti. A partire da gennaio 2017, data la loro natura particolarmente sensibile, Google Chrome v.56 marcherà le pagine HTTP che richiedono password, carta di credito o moduli di contatto come "non sicure".

Nelle prossime versioni, Google continuerà ad estendere gli avvertimenti HTTP, per esempio, etichettando le pagine HTTP come "non sicure" anche nella modalità in incognito, dove teoricamente gli utenti sentivano maggiormente tutelata la loro privacy. Infine, Google ha in programma di etichettare tutte le pagine HTTP come non sicure e cambiare l'indicatore di sicurezza HTTP da neutro al triangolo rosso.

chrome56 sito non sicuro rosso

IMPORTANTE: Google considera un sito sicuro come fattore di ranking nei risultati del motore di ricerca e penalizzerà i siti non sicuri.

Un esempio di segnalazione di sito sicuro potete vederlo qui: www.gianlucapantaleo.com

È giunto il momento di passare a HTTPS sia per una questione di sicurezza sia per migliorare la posizione del tuo sito sui motori di ricerca, contattaci.

 

Chiamaci

3336718171

Scrivici

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
o compila il modulo per info e preventivi

Restiamo in contatto

Ecco alcuni link per te! Enjoy your stay :)

FacebookTwitterGoogle+RSS